Analytical protagonista con Accredia ad A&T 2020
Criticità e soluzioni delle conformità specifiche

Conformità specifiche: Analytical protagonista ad A&T 2020
February 17, 2020

16 mila visitatori (con un incremento del 6% rispetto all’anno scorso) e più di 400 espositori provenienti sia dall’Italia che dall’estero: sono questi i numeri estremamente positivi dell’edizione di Automation & Testing 2020 conclusasi ieri e andata in scena all’Oval Lingotto di Torino, una tre giorni che si conferma punto di riferimento per le piccole e medie imprese sull’industria 4.0, sulle tecnologie di ultima generazione e sulla cruciale questione della digitalizzazione e dell’innovazione dei processi industriali.

Analytical Group è stato tra i protagonisti della rassegna, coinvolto come main speaker per il settore testing da Accredia, primo ente di accreditamento in Italia, nel convegno “Rispettare le specifiche è un problema?”, talk che si è proposto di sviluppare il tema della conformità specifica da angolazioni aziendali differenti, dalla progettazione alla produzione al collaudo del prodotto, fino alla gestione della strumentazione di misura impiegata nelle varie fasi produttive.

Main case history è stato dunque quello del nostro laboratorio di prova, illustrato dalla BU & Laboratory Manager del settore IoT & Elettromeccanico Silvia Storai, la quale ha indicato le criticità emerse e le soluzioni adottate in tema di conformità specifica, esponendo le nuove direttive in materia.
Queste le sue parole, a margine della presentazione: “È stato un vero piacere poter partecipare ad una fiera così importante che tratta direttamente i temi su cui ci scontriamo ogni giorno: innovazione, tecnologie e competenze in ottica Industria 4.0.

 

Quando si parla di progresso tecnologico si deve assolutamente tener di conto anche dell’evoluzione delle specifiche e del loro monitoraggio e necessariamente, cambiando lo scenario, cambia anche il concetto di verifica della loro rispondenza”. Lìincontro formativo organizzato da Accredia, prosegue la Storai, “aveva proprio lo scopo di voler portare al tavolo di discussione casi studio che fondassero la loro esperienza su come viene valutata la conformità alle specifiche da diverse realtà aziendali con partner del tutto autorevoli”.

Il contributo di Analytical, dunque, ha voluto evidenziare il rischio che si assume il fabbricante che immette in commercio un prodotto, partendo dai requisiti stabiliti nelle norme, i documenti per la valutazione della conformità in ambito compatibilità elettromagnetica e ponendo l’attenzione su come si debba considerare l’incertezza di misura, variabile assolutamente da non trascurare in questo settore.
Un ambito, difatti, quello della compatibilità elettromagnetica, più che mai attuale sia in termini di attenzione delle leggi e delle normative, sia per il sempre crescente numero di apparecchiature elettriche ed elettroniche che utilizziamo quotidianamente (per esempio, le cosiddette categorie di prodotti household e lighting, che il nostro laboratorio testa quotidianamente).

Appuntamento dunque all’anno prossimo, dal 10 al 12 febbraio 2021, per nuovi approfondimenti e nuovi scenari, per la 15° edizione di A&T.

Richiedi qui gratuitamente le slides in PDF del convegno.