La Svezia propone una tassazione sui
prodotti chimici per abbigliamento e calzature

La Svezia propone una tassazione sui prodotti chimici per abbigliamento e calzature
06 July 2020

Il governo svedese ha nominato una commissione d'inchiesta per analizzare e presentare una proposta relativa all'elaborazione di un nuovo regime fiscale per i prodotti chimici nocivi nei capi di abbigliamento e calzature.
Questa tassazione mira a ridurre la diffusione e i rischi di esposizione a sostanze pericolose che sono note per essere dannose per l'ambiente e la salute umana. A prima vista, l'imposta riguarderebbe solo le sostanze che soddisfano o sono ritenute in grado di soddisfare criteri per sostanze estremamente problematiche ai sensi del regolamento REACH. Ciò include sostanze cancerogene e mutagene, nonché sostanze che sono note per essere tossiche per la riproduzione (sostanze CMR). Tuttavia, anche le seguenti sostanze pericolose rientrerebbero nell'ambito di applicazione della proposta:

  • sostanze con proprietà sensibilizzanti
  • sostanze con caratteristiche che le rendono persistenti, soggette a bioaccumulo e tossiche
  • sostanze molto persistenti e molto soggette al bioaccumulo (sostanze PBT / vPvB) e sostanze che alterano il sistema endocrino
 

La commissione d'inchiesta ha proposto di eliminare gradualmente le sostanze antimicrobiche sulla base del fatto che l'uso di biocidi può accelerare l'incidenza e la diffusione della resistenza agli antibiotici. Inoltre, viene affermato che i prodotti saranno classificati utilizzando le suddivisioni della tariffa doganale comune in codici di nomenclatura combinata (NC).
In questa fase, l'aliquota fiscale proposta è di 40 SEK per chilogrammo per tutti gli indumenti e le calzature immessi sul mercato svedese, con la possibilità di detrazioni fiscali fino al 95% per i prodotti che non contengono sostanze pericolose e biocidi specifici, che si trovano comunemente in abbigliamento e calzature.
In base alla proposta, può essere imposta una tassa aggiuntiva di 19 SEK per chilogrammo su prodotti fabbricati in tutto o in parte in polivinilcloruro, poliuretano o gomma, con un supplemento di SEK 19 per chilogrammo per i prodotti per tutte le stagioni. Le detrazioni fiscali del 100% si applicheranno ai prodotti che non contengono questi prodotti chimici.
I produttori di abbigliamento e calzature, nonché gli importatori di questi prodotti provenienti da altri paesi dell'UE, saranno responsabili di questa imposta. Per le vendite effettuate al di fuori dell'UE, l'indagine ha proposto che le parti soggette al pagamento di dazi doganali siano anch'esse soggette al pagamento.