22 sostanze chimiche pericolose aggiunte al
regolamento UE su importazioni ed esportazioni

22 sostanze chimiche pericolose aggiunte al regolamento UE su importazioni ed esportazioni
24 July 2020

19 nuove voci contenenti 22 sostanze sono ora soggette alle notifiche di esportazione ai sensi del regolamento PIC. Tre delle voci (diquat, glufosinate e propineb) riguardano due sostanze ciascuna.
Gli esportatori dell'UE che desiderano dunque esportare una qualsiasi delle sostanze dopo il 1° settembre 2020 (in quanto tali o sotto forma di miscele) dovranno comunicare all'autorità nazionale designata la propria intenzione con un preavviso di almeno 35 giorni. Di queste 22 sostanze, necessiteranno inoltre del consenso delle autorità del Paese importatore prima di poter essere esportate.
La maggior parte delle 22 sostanze sono state aggiunte al regolamento PIC perché vietate come sostanze attive nei prodotti fitosanitari all'interno dell'UE. Alcuni sono inoltre severamente soggetti a restrizioni ai sensi del regolamento sui biocidi e approvati solo per un numero limitato di biocidi. Una sostanza (imidacloprid) è anche usata nei medicinali veterinari.

 

Il forato di pesticidi è stato aggiunto in seguito alla sua inclusione ai sensi della Convenzione di Rotterdam nel 2019. Anche le esportazioni di forato richiedono ora una notifica di esportazione, oltre all'esabromociclododecano chimico industriale (HBCDD), il quale è stato aggiunto all'allegato I, parte 3, del PIC a seguito della sua inclusione ai sensi della convenzione di Rotterdam nel 2019. Tuttavia, poiché l'HBCDD è già elencato nell'allegato V del PIC, le sue esportazioni dall'UE sono vietate.
Tutti gli esportatori e gli importatori dell'UE di tutte queste sostanze devono ora comunicare le loro importazioni ed esportazioni annuali da e verso l'UE.
Inoltre, una serie di articoli contenenti mercurio è stata aggiunta all'allegato V del PIC ed è ora vietato esportarli dall'UE. Inoltre, sono stati aggiunti due composti di mercurio e la loro esportazione è ora consentita solo per usi nella ricerca e nell'analisi su scala di laboratorio.
Il 24 settembre 2020 l'ECHA ospiterà una sessione informativa online per spiegare la portata e i requisiti principali del regolamento PIC, nonché le azioni che gli esportatori devono intraprendere per conformarsi al regolamento, dalla notifica alla comunicazione.