Nel mese di novembre 2012, il Ministero dell’Economia Turca ha attuato delle importanti restrizioni per quanto concerne l’import di calzature .
Tali controlli prevedo, tra le altre cose, un limite su prodotto finito per 6 ftalati fissato in 0,1% w / w.
Recentemente, l’autorità turca ha modificato il presente regolamento, con una uova normativa (Safety & Inspection product: 2014/18).
Dopo tale revisione, con effetto immediato, tutte le parti componenti la calzatura importata sono soggetti a verifica di ftalati.
Gli importatori dovranno provvedere a dimostrare l’effettiva verifica delle parti con rapporti di prova rilasciati da un laboratorio terzo ed accreditato ISO/IEC 17025 per dimostrare la conformità alle limitazioni.
Tale documentazione dovrà essere presentata al Risk Based Control System turco(TAREKS)e tutte le parti del prodotto dovranno essere testate senza nessuna differenziazione tra contatto o non contatto con la pelle o accessibile/inaccessibile.

Analytical è accreditata per tutti i test necessari all’export in Turchia e può supportare i propri clienti nella scelta della migliore soluzione in base alla tipologia di prodotto da esportare.

Per maggiori informazioni clicca qui